3 esempi per strutturare una corretta classe di socializzazione

Strutturare una corretta classe di socializzazione richiede molte attenzioni!

I problemi nella socializzazione intraspecifica (ovvero tra membri della stessa specie) sono tra le maggiori problematiche che un proprietario può trovarsi a gestire. Cani che non hanno avuto una corretta socializzazione in giovane età per i più svariati motivi, cani che hanno subito un trauma o semplicemente cani un po’ più timidi, possono avere problemi nell’approcciarsi ai loro simili.

Di seguito, vorrei farvi alcuni esempi su come dovrebbero essere strutturate le classi di socializzazione. Attenzione, non è un invito al fai da te cinofilo, ma piuttosto vorrei darvi delle informazioni che vi aiutino a capire meglio il lavoro che potreste fare con un educatore o un istruttore cinofilo.

classe di socializzazione - Just My Dog
https://pixabay.com/photo-2582988/
1) Classe di socializzazione per un cane timoroso

Se il vostro cane è timoroso, molto probabilmente la classe di socializzazione sarà per un po’ un appuntamento a due, tra il vostro cane e un cane competente. Non ha alcun senso inserire un cane timoroso in una classe di socializzazione che superi le due unità, servirebbe solo a metterlo ancora più in crisi e a rafforzare in lui l’idea che socializzare sia un’esperienza terribile. Quando il cane inizierà a sentirsi a suo agio con il suo nuovo amico, allora si può pensare di inserire un secondo soggetto, sempre calmo e tranquillo.

2) Classe di socializzazione per un cane iperattivo

Allo stesso modo, se il vostro cane è un iperattivo che corre come un pazzo e non sta fermo un minuto, non è una buona idea inserirlo in una classe di socializzazione con molti soggetti. Sarebbe invece perfetta una classe di socializzazione con massimo due cani competenti e molto, molto calmi, che lo aiutino a capire che si può stare insieme senza correre in qua e in la, rubando oggetti e facendo il diavolo a quattro. Questo esercizio sarà utile anche per introdurre il concetto di calma ed applicarlo anche in altre situazioni, come in casa.

3) Classe di socializzazione per un cane reattivo

Un cane che reagisce contro gli altri cani è più difficile da valutare. Dovrebbe incontrare un cane molto calmo e tranquillo, magari con l’ausilio di una rete che divida i due cani. È molto probabile che l’incontro inizi con un po’ di confusione: il vostro cane reattivo abbaierà e ringhierà all’intruso, che però saprà restare calmo, trasmettendo questo stato d’animo anche al vostro cane. Gradualmente si andrà a permettere una maggiore interazione, fino a introdurli nella stessa area.

 

classe di socializzazione - Just My Dog

 

Vietato usare il guinzaglio

Ci tengo a sottolineare una cosa: non possono esistere classi di socializzazione o puppy class in cui i cani vengono tenuti al guinzaglio. Il guinzaglio limita la loro possibilità di comunicare e inserirlo in un’attività che si concentra proprio sulla comunicazione sarebbe assolutamente controproducente.

Lo spazio, un altro aspetto fondamentale

Un altro fattore che si deve tenere in considerazione è quello dell’area in cui viene fatta l’attività: è sicura? È tranquilla? È adatta all’attività? Sentitevi in diritto di sollevare dubbi, se ne avete.  L’educatore cinofilo saprà rispondervi e spiegarvi perché quell’area è adatta al lavoro che state facendo.

 

Avete avuto esperienze di classi di socializzazione? Attendo i vostri commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *