I cani e i botti di fine anno: qualche semplice consiglio da seguire

Nonostante divieti vari, in questo periodo noi proprietari di cani ci ritroviamo a combattere con il solito problema: i fuochi d’artificio.

I cani e i botti di fine anno non vanno quasi mai d’accordo. Se per pochi fortunati cani non sono un grosso pensiero, per la maggior parte sono una vera e propria tragedia. Anche Argos soffre tantissimo per il rumore causato dai fuochi d’artificio (come del resto per qualunque altro rumore) ma ho adottato dei sistemi per ridurre al minimo il disagio, che sembrano funzionare.

  • Il cane deve stare in casa. Per tutta la giornata del 31 dicembre non lascio mai Argos fuori. Facciamo uscite brevi, giusto per fare i bisogni e poi di nuovo in casa. Un cane spaventato è un pericolo per sé e per gli altri.

 

  • In casa, gli preparo un angolo sicuro. Chiudo le finestre della sua stanza e gli sistemo il kennel, in modo che possa rintanarsi al sicuro nella sua cuccia. L’ideale è preparare per il vostro cane un angolo confortevole, in base alle sue abitudini

 

  • Infine, accendo la radio o la tv, in modo che coprano parzialmente il rumore che proviene da fuori.

 

Argos è un cane che teme molto qualunque tipo di rumore, ma con questi piccoli accorgimenti riusciamo ad arrivare al 1 gennaio (quasi) intatti. 

Qualche altro suggerimento

Oltre a seguire queste semplici strategie, cercate  di non esagerate con le coccole. È uno degli errori più comuni che fanno i proprietari, senza rendersi conto che confortando eccessivamente il proprio cane, si conferma che c’è qualcosa da temere. Mai e poi mai lasciare il cane solo in giardino. Sono centinaia i cani che ogni anno si feriscono o si perdono a causa della paura causata dai botti di capodanno. Infine, cercate di non essere voi stessi in ansia: i nostri cani percepiscono i nostri stati d’animo e ne sono influenzati.

Sono pochi e semplici gli accorgimenti che si possono prendere per rendere la notte di San Silvestro il meno traumatica possibile per i nostri cani. Voi avete qualche altro consiglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.