Mettere l’antiparassitario è un problema? Passa al collare!

Arriva la primavera e con essa qualche problema in più nella gestione dei nostri cani problematici: se mettere l’antiparassitario può sembrare una cosa banale per molti, per certi proprietari può essere un vero ostacolo. Ecco qualche consiglio per evitare tensioni e scontri con il vostro cane.

Mettere l’antiparassitario: sembra semplice, ma a volta non lo è!

“Eh cosa vuoi che sia! Ci vuole un secondo a mettere l’antiparasssitario!” ecco la frase tipica di chi ha un cane “normale” che non ha nessun problema a farsi mettere l’antiparassitario. Ma per chi come me ha un cane che detesta essere manipolato, la procedura può diventare davvero complicata, fino a sfociare in veri e propri contrasti.

Dopo anni di lavoro con Argos, riesco ormai a manipolarlo senza troppi problemi, ma all’inizio era un dramma. Il giorno in cui dovevo mettere l’antiparassitario si trasformava in una giornata piena di tensioni e ansia. Alla fine, tra un gioco, un premio e un sacco di complimenti, riuscivo a mettere le gocce, ma era davvero una seccatura.

Così, dopo qualche mese, in cui non vedevo miglioramenti, ho deciso di cambiare approccio: via le pipette liquide e benvenuto al collare antiparassitario. Mettevo il collare e lo lasciavo per mesi, una vera rivoluzione.

 

Il collare antiparassitario: comodo ed efficace

mettere l'antiparassitario

 

Il primo collare che ho provato è stato Scalibor. Lo considero un ottimo prodotto, efficace contro pulci e zecche e anche contro i pappataci, che possono portare la pericolosa Leishmaniosi. È efficace per 4-5 mesi. Argos non ha mai dimostrato fastidio nell’avere il collare giorno e notte e le temibili bestiole sono sempre rimaste alla larga.

Un altro prodotto molto efficacie è Seresto, collare antiparassitario che protegge da pulci e zecche, non offrendo però copertura contro i pappataci. La durata di Seresto è maggiore, arrivando fino a 7-8 mesi: in pratica, ci si può fare tutta la primavera e tutta l’estate. Bisogna solo pensare alla protezione contro i pappataci se si vive in un’area in cui si rischia di contrarre la Leishmaniosi. Anche con Seresto abbiamo avuto ottimi riscontri, nessuna infestazione per 8 mesi.

Onestamente, non mi sento di consigliare l’uno o l’altro: sono entrambi prodotti molto validi. Chiedete aiuto al vostro veterinario per scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

Posso però affermare che l’utilizzo del collare antiparassitario è ideale per garantire una protezione efficace contro i parassiti per i cani che non amano essere manipolati. Continuate comunque a lavorare sulla manipolazione del vostro cane, con calma e con piccoli step: è utile anche per rafforzare il legame tra di voi e la reciproca fiducia.

 

Avete qualche esperienza con l’utilizzo di collari antiparassitari? Condividetela nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *