Come gestire la visita dal veterinario di un cane timoroso o reattivo

La visita dal veterinario può essere un grosso problema per i cani paurosi o reattivi, anche se in generale, bisogna dire che sono pochi i cani che vanno dal veterinario con tranquillità. Ecco qualche consiglio per cercare di ridurre l’ansia e la tensione collegate con la visita dal veterinario.

Prendetevi il tempo che serve

Soprattutto se state per frequentare un nuovo ambulatorio veterinario, cercate sempre di prendervi il tempo che serve a voi e al vostro cane. Parlate al medico, spiegate le problematiche e cercate di capire se è il veterinario adatto a voi. Non tutti sono in grado di capire le esigenze di un cane con problematiche comportamentali.

Preparatevi per tempo

Uno dei segreti per cercare di ridurre le problematiche che derivano dalla visita dal veterinario è quello di prepararsi per tempo. Un po’ come accade per altri aspetti della vita del cane, come mettere la pettorina o indossare il cappotto, i cani paurosi o reattivi hanno bisogno di maggior tempo per accettare le novità; in realtà, a tutti i cani dovrebbe sempre essere data la possibilità di scoprire le cose con gradualità.

Andare dal veterinario può essere molto fastidioso. In generale, il cane conosce molto poco la persona che lo esamina e questo è un primo grande ostacolo per i cani che temono le novità e reagiscono ad esse. Ecco perché è consigliabile frequentare l’ambulatorio del veterinario diverse volte prima della visita vera e propria. Se il vostro cane è reattivo con gli altri cani, potete mettervi d’accordo con il medico per incontrarvi in momenti in cui non ci sono altri pazienti in ambulatorio.

Io ho seguito questa procedura: grazie alla disponibilità della dottoressa, Argos ha potuto conoscerla un po’ prima di fare i vaccini e la visita di controllo e questo ha reso le cose più semplici per tutti.

visita dal veterinario

Utilizzate la museruola

Soprattutto nel caso di cani che reagiscono, è indispensabile poter mettere la museruola. Iniziate a lavorare su questo aspetto molto prima della visita, seguendo le indicazioni di questo articolo. In questo modo, aiuterete il veterinario a lavorare in maniera più tranquilla e la sua serenità avrà conseguenze positive anche sul vostro cane.

Lavorate anche sul vostro stato d’animo

Come ho approfondito in questo articolo, il vostro stato d’animo può influire molto su quello del vostro cane. Tra me ed Argos questa connessione è molto forte, quindi quando si tratta di andare dal veterinario, devo prima lavorare su me stessa, restando tranquilla e cercando di non farmi prendere dall’ansia. Provate e resterete sorpresi dai risultati.

Premiate il cane, prima e dopo

Cercate di far distrarre il cane con attività che ama fare, sia prima che dopo la visita stessa. Una passeggiata diversa dal solito o un premio alimentare speciale possono essere una buona idea. Ciò che conta è fare in modo che la visita non sia l’evento della giornata, ma solo una delle tante cose fatte insieme.

 

Avete sperimentato altre soluzioni per ridurre le problematiche della visita dal veterinario? Scrivete nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *